logo
ACCEDI

MedEATerranea promuove la divulgazione scientifica, per fini sociali e culturali, per la salvaguardia della biodiversità alimentare, contrastando la crescente omologazione dei consumi, promuovendo, organizzando e partecipando a progetti di formazione e divulgazione per lo sviluppo delle diverse forme della scienza e della conoscenza.

Fornisce informazione critica e corretta, e sperimenta nuove forme di comunicazione scientifica sui temi dell’agroalimentare, della scienza, dell’ambiente e della sicurezza alimentare, del turismo enogastronomico e del turismo sostenibile.

  • Favorisce l’acquisizione da parte degli studenti di competenze tecnico-professionali, nonché relazionali e manageriali nel settore di riferimento e sulla base di appositi progetti formativi;
  • Coniuga le finalità educative del sistema dell’istruzione e formazione professionale e le esigenze del mondo produttivo del settore, nella prospettiva di una maggiore crescita personale;
  • Promuove azioni in favore dei giovani per l’orientamento e la formazione tecnica realizzata on the job, anche attraverso l’apporto di esperti aziendali nelle diverse attività didattico-educative collegate all’alternanza scuola lavoro;
  • Promuove, presso le istituzioni scolastiche, iniziative educative e formative rivolte agli studenti, sulle tematiche riferite al proprio settore di riferimento;
  • Favorisce lo sviluppo delle competenze degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado in relazione ai diversi settori produttivi, con specifico riferimento alle imprese aderenti al fondo e in coerenza con gli indirizzi di studio delle scuole coinvolte;
  • Ricerca e seleziona, anche attraverso accordi di rete, imprese che, a livello nazionale che territoriale, si rendano disponibili ad accogliere studenti in progetti di alternanza scuola lavoro;
  • Favorisce l’incontro tra Istituzioni scolastiche e strutture ospitanti mediante azioni e interventi informativi, organizzati anche attraverso enti di formazione e ricerca collegati, nonché collaborare insieme alle Istituzioni scolastiche all’attività di co-progettazione sia dei percorsi di alternanza scuola lavoro, che di formazione scientifico-didattica in genere, elaborando modelli di certificazione delle competenze spendibili nel mercato del lavoro;
  • Attiva iniziative di formazione dedicate ai tutori formativi esterni/aziendali;
  • Propone e gestisce attività formative ed esperienziali, iniziative ed eventi tecnico scientifico-formativi per valorizzare e diffondere al meglio la scienza del gusto e della nutrizione, dell’alimentazione e delle scienze pure ed applicate attraverso la riscoperta e l’innovazione del patrimonio italiano e mediterraneo;
  • Realizza Progettualità rivolte agli istituti professionali alberghieri, tecnici, ai licei scientifici ed ai licei classici attraverso percorsi di antropologia e cultura dell’alimentazione, antropologia culturale e didattica esperienziale partendo dalle scienze pure a quelle applicate;
  • Realizza e coordina progetti di ricerca, catalogazione e promozione per la salvaguardia della biodiversità alimentare, contrastando la crescente omologazione dei consumi, promuovendo, organizzando e/o partecipando a progetti per lo sviluppo di forme di agricoltura ecocompatibile, nutrizione umana, genetica alimentare, pedagogia dell’alimentazione;
  • Promuove le manifestazioni volte all’approfondimento culturale e scienti- fico dei temi quali medicina, sanità, scienza, agroalimentare, e ambiente, attraverso conferenze, incontri, dibattiti, tavole rotonde, seminari, convegni, congressi ed esposizioni.
  • Fornisce formazione, informazione, divulgazione scientifica e tecnologica relativa alle branche della scienza e della conoscenza, attraverso l’inter- connessione di reti di scuole e stakeholders istituzionali oltre che ad enti di ricerca, per un continuo flusso di interscambio delle attività tecnico-didattico- scientifiche rivolte a tutte le scuole, attraverso la trasposizione delle esperienze didattico-culturali dal nord al centro al sud della penisola;
  • Attiva missioni di potenziamento nell’area dei beni e della produzione culturale, le possibilità di ricerca scientifica interdisciplinare, anche nella gestione comune di strumentazioni e laboratori particolarmente complessi o implementandoli, e soprattutto di comunicare e valorizzare, attraverso le attività di ricerca e di servizio, i patrimoni culturali nel nuovo ambiente basato anche su tecnologie digitali;
  • Promuove la valorizzazione, la diffusione ed il trasferimento dei risultati delle proprie attività presso gli stakeholders, la comunità scientifica e la collettività (cittadini e grande pubblico);
  • Sviluppa la documentazione e l’informazione quali sistemi integrati dedicati alla valorizzazione e diffusione del patrimonio scientifico e tecnico ed alla disseminazione dei contenuti e dei prodotti realizzati, anche attraverso il supporto organizzativo e gestionale alla nuova politica editoriale integrata;
  • Divulga le problematiche legate all’ambiente e il rapporto con l’insorgenza di patologie di ogni tipo, incluse quelle tumorali;
  • Mette in atto di percorsi di educazione alimentare fondati sui dettami della dieta mediterranea ponendo come attenzione focale il legame tra ciò che mangiamo e ciò che è scritto nel nostro codice genetico, attraverso le nuove frontiere dell’epigenetica, della nutrigenomica;
  • Progetta e realizza percorsi integrati finalizzati alla conservazione della biodiversità ambientale (eco sistemica, specifica e genetica)attraverso la promozione e l’interesse per la ricerca scientifica e tecnologica, per fini sociali sui temi dell’agroalimentare, della scienza, dell’ambiente e della sicurezza alimentare;
  • Progetta percorsi didattici integrati per la realizzazione: piani di intervento didattico formativo territoriali ed extraterritoriali dei diversi indirizzi scola- stico e di studio, anche interagenti per affinità e peculiarità didattica e loro diffusione attraverso la comunicazione ed il trasferimento degli esiti delle esperienze e delle ricerche che dal territorio locale si irradiano sul territorio nazionale e viceversa; progetti di miglioramento, salvaguardia e tutela delle condizioni ambientali, della sostenibilità alimentare, e delle materie affini e trasversali;
  • Percorsi e progetti di promozione della cultura e delle scienze enogastronomiche in linea con i dettami della Dieta Mediterranea;
  • Studio e trasposizione didattico-operativa di metodi di ricerca innovativi inquadrabili nella Digital Science e inseriti nel programma Horizon 2020;
  • Promuove lo sviluppo ed il coordinamento di progetti di ricerca congiunti sui temi sopra individuati; lo scambio di informazioni tra ricercatori del settore marketing, comunicazione, formazione, ambientale, biotecnologico ed alimentare;
  • Collabora in linee di ricerca specifiche dei settori di interesse puntando all’innovazione tecnologica di processo e di prodotto, perseguendo fini di utilità sociale;
  • Implementa attività di divulgazione e comunicazione scientifica, anche attraverso strumenti ad alto contenuto tecnologico e innovativo. Sviluppa la didattica e divulga la conoscenza scientifica sui temi della sicurezza alimentare e ambientale, puntando anche alla formazione degli studenti di ogni ordine e grado sui temi dello spreco, della biodiversità e dello sviluppo sostenibile, direttamente o indirettamente connessi alle attività produttive afferenti.