logo
ACCEDI

Dal 12 marzo la Settimana mondiale per la riduzione del consumo di sale

Dal 12 al 18 marzo si svolgerà la Settimana mondiale di sensibilizzazione per la riduzione del consumo alimentare di sale.

Sono molteplici i rischi per la salute associati ad un consumo eccessivo di sale: incremento del rischio di insorgenza di patologie cardio-cerebrovascolari correlate all’ipertensione (l’aumento della pressione sanguigna), quali infarto del miocardio e ictus cerebrale, tumori dell’apparato digerente, osteoporosi e malattie renali.

L’obiettivo fissato dall’OMS (Organizzazione Mondiale della sanità) è ridurre del 30% l’introito di sale entro il 2025 e la settimana mondiale di quest’anno mira alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica, ricordando gli effetti nocivi del consumo eccessivo di sale e incoraggiando la popolazione ad apportare modifiche alle abitudini alimentari e di acquisto.

Promotore dell’iniziativa è l’associazione WASH (World Action on Salt & Health), il cui intento è sensibilizzare i Governi e incoraggiare le aziende alimentari multinazionali a ridurre il sale nei loro prodotti.

Lo slogan dell’iniziativa per il 2018 è “5 ways to 5 grams”. Il  valore massimo raccomandato dall’OMS è, infatti, di 5 grammi di sale al giorno e WASH suggerisce 5 possibili azioni concrete da intraprendere per centrare l’obiettivo:

  1. MEGLIO FRESCO
    Preferire frutta e verdure fresche e, per i prodotti in scatola, scolare e sciacquare verdure e legumi: in genere il liquido di governo è ricco di sale, che favorisce la conservazione dell’alimento
  2. QUESTIONE DI ABITUDINE
    Provare a diminuire gradualmente l’aggiunta di sale ai tuoi piatti preferiti: il tuo palato si adatterà al nuovo gusto
  3. SPAZIO ALLE SPEZIE
    Usare erbe, spezie, aglio e limone al posto del sale per aggiungere sapore ai piatti
  4. TENERE LONTANO DALLA PORTATA DEI BAMBINI!
    Tenere il sale e le salse salate lontano dalla tavola, per non prendere l’abitudine di aggiungerli ai piatti (soprattutto i giovani)
  5. OCCHIO ALL’ ETICHETTA
    Controllare le etichette
    dei prodotti: ricorda che 1 g di sodio corrisponde a 2,5 g di sale e che un prodotto con 0,3-1,2 g di sale per 100 g può considerarsi a “medio contenuto di sale” .

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Contact Info
Via John Fitzgerald Kennedy, 54 80125 Napoli (NA)
  • Via John Fitzgerald Kennedy, 54 80125 Napoli (NA)
  • 081 239 0158
  • info@medeaterranea.eu